Invicta Volleyball

Scarica l'App per la migliore esperienza su mobile e ricevi tutti gli aggiornamenti!

Scarica

02

Dic

Serie C: arrivata la prima sconfitta

( 25-17; 26-28; 18-25; 24-26 )

Il big match domenicale che vedeva contrapposte le prime due della graduatoria, è appannaggio del Cus Pisa, capace di espugnare il parquet grossetano con un ottimo 3-1, risultato che vale i tre punti ma soprattutto la testa della classsifica.

La nostra formazione perde dunque per la prima volta in questo campionato dopo sei vittorie consecutive, e lo fa forse nella partita più importante, che poteva consentirci di dare la prima spallata al campionato, visto che una vittoria piena ci avrebbe permesso di distanziare tutti gli avversari di almeno 4-5 punti. Purtroppo questo non è accaduto, i pisani hanno meritatamente portato via l'intera posta in palio, sorprendendo per  lucidità e determinazione, figlia di un ottimo gruppo ben amalgamato.

La partita era comunque cominciata nel migliore dei modi, il primo set era andato via liscio senza patemi ed anche il secondo sembrava sintonizzato sulla stessa lunghezza d'onda, quando a metà parziale, avanti di tre-quattro punti, su di un turno di battuta del palleggiatore Prefetto, i pisani inanellavano un buon filotto  e cominciavano a poggiare le basi per un ribaltone.

Il cambio di formazione con lo spostamento ad opposto dello schiacciatore Antonelli ha poi fatto il resto, il nuovo assetto trovava linfa vitale anche nei nuovi entrati Barone e Bedini, e pian pianino l'inerzia della partita cambiava in direzione ospite.

Vinto il secondo ai vantaggi, il Cus Pisa ha poi dominato il terzo, il set piu' brutto giocato dai nostri in tutto il campionato, sorpresi nel vedersi scivolare sotto gli occhi il bandolo della matassa.

Come  ogni sconfitta poi, anche questa non poteva desimersi dal non lasciare qualche rimorso per strada, impersonato in questo caso  nel finale del quarto set, buttato letteralmente alle ortiche con un vantaggio di 23-19, che ci avrebbe perlomeno consentito di portare il match al quinto e conservare la testa della classifica. 

 Come si dice, quello che è stato è stato, non si può piu' rimediare agli errori commessi, l'importante è rimettersi subito a lavorare sodo, l'unico sistema conosciuto per tornare a giocare meglio.

Questo il commento del nostro DS Masala: " Non abbiamo giocato una bella partita, i nostri attaccanti di palla alta hanno fatto piu' fatica del solito, merito di un Cus Pisa veramente in palla, che ha giocato una partita gagliarda con tutti gli effettivi, ruotati dal loro allenatore. Devo dire che la squadra mi è sembrata piu' che altro impreparata alla battaglia, come fosse sorpresa dalla possibilità di perdere e poco incline ad adeguarsi alle difficoltà che un match simile poteva portare. L'approccio al match, il clima di avvicinamento ad una partita importante e la sua  preparazione, sono anche figlie dell'atteggiamento  giusto di noi dirigenti che abbiamo l'onere di alzare l'attenzione ogni qual volta l'asticella si abbassa. Se faccio mente locale e un po' di autocritica, io per primo non ho avvertito il pericolo che questa partita poteva suscitare, ed inconsciamente anche io ero poco preparato ad una sconfitta del genere, come se in qualche modo dentro di me pensassi che la vittoria sarebbe arrivata comunque. Se dovessi dare dei voti, darei sicuramente un 5 ai nostri ragazzi, ma un bel 4 a me stesso, responsabile forse piu' di loro per questa sconfitta, se non altro per l'esperienza di 40 anni passati in palestra.  Ne trarremmo tutti quanti insegnamento per le prossime partite."

Qui l'intervista a mister Rolando: https://youtu.be/zunuT-NqnJ4